Condividi

 

Esdra 2

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1Questi sono gli uomini della provincia che tornarono dalla deportazione, quelli che Nabucodonosor, re di Babilonia, aveva condotti schiavi a Babilonia, e che tornarono a Gerusalemme e in Giuda, ognuno nella sua città.
2Essi giunsero con Zorobabele, Iesua, Neemia, Seraia, Reelaia, Mardocheo, Bilsan, Mispar, Bigvai, Reum, Baana. Lista degli uomini del popolo d'Israele:
3figli di Paros, duemilacentosettantadue;
4figli di Sefatia, trecentosettantadue;
5figli di Ara, settecentosettantacinque;
6figli di Pacat-Moab, discendenti di Iesua e di Ioab, duemilaottocentododici;
7figli di Elam, milleduecentocinquantaquattro;
8figli di Zattu, novecentoquarantacinque;
9figli di Zaccai, settecentosessanta;
10figli di Bani, seicentoquarantadue;
11figli di Bebai, seicentoventitré;
12figli di Azgad, milleduecentoventidue;
13figli di Adonicam, seicentosessantasei;
14figli di Bigvai, duemilacinquantasei;
15figli di Adin, quattrocentocinquantaquattro;
16figli di Ater, della famiglia di Ezechia, novantotto;
17figli di Besai, trecentoventitré;
18figli di Iorà, centododici;
19figli di Casum, duecentoventitré;
20figli di Ghibbar, novantacinque;
21figli di Betlemme, centoventitré;
22uomini di Netofa, cinquantasei;
23uomini di Anatot, centoventotto;
24uomini di Azmavet, quarantadue;
25uomini di Chiriat-Arim, di Chefira e di Beerot, settecentoquarantatré;
26uomini di Rama e di Gheba, seicentoventuno;
27uomini di Micmas, centoventidue;
28uomini di Betel e di Ai, duecentoventitré;
29figli di Nebo, cinquantadue;
30figli di Magbis, centocinquantasei;
31figli di un altro Elam, milleduecentocinquantaquattro;
32figli di Carim, trecentoventi;
33figli di Lod, di Cadid e di Ono, settecentoventicinque;
34figli di Gerico, trecentoquarantacinque;
35figli di Senaa, tremilaseicentotrenta.
36Sacerdoti: figli di Iedaia, della casa di Iesua, novecentosettantatré;
37figli d'Immer, millecinquantadue;
38figli di Pasur, milleduecentoquarantasette;
39figli di Carim, millediciassette.
40Leviti: figli di Iesua e di Cadmiel, discendenti di Odavia, settantaquattro.
41Cantori: figli di Asaf, centoventotto.
42Figli dei portinai: figli di Sallum, figli di Ater, figli di Talmon, figli di Accub, figli di Catita, figli di Sobai, in tutto centotrentanove.
43Netinei: i figli di Sia, i figli di Casufa, i figli di Tabbaot,
44i figli di Cheros, i figli di Siaa, i figli di Padon,
45i figli di Lebana, i figli di Agaba, i figli di Accub,
46i figli di Agab, i figli di Samlai, i figli di Anan,
47i figli di Ghiddel, i figli di Gaar, i figli di Reaia,
48i figli di Resin, i figli di Necoda, i figli di Gazzam,
49i figli di Uzza, i figli di Pasea, i figli di Besai,
50i figli di Asna, i figli di Meunim, i figli di Nefusim,
51i figli di Bacbuc, i figli di Acufa, i figli di Carcur,
52i figli di Baslut, i figli di Meida, i figli di Carsa,
53i figli di Barcos, i figli di Sisera, i figli di Tamà,
54i figli di Nesia, i figli di Catifa.
55Figli dei servitori di Salomone: i figli di Sotai, i figli di Soferet, i figli di Peruda,
56i figli di Iaala, i figli di Darcon, i figli di Ghiddel,
57i figli di Sefatia, i figli di Cattil, i figli di Pocheret-Asebaim, i figli d'Ami.
58Tutti i Netinei e i figli dei servitori di Salomone ammontavano a trecentonovantadue.
59Ed ecco quelli che tornarono da Tel-Mela, da Tel-Arsa, da Cherub-Addan, da Immer, e che non poterono indicare la loro casa patriarcale e la loro discendenza per provare che erano d'Israele:
60i figli di Delaia, i figli di Tobia, i figli di Necoda, in tutto seicentocinquantadue.
61Tra i figli dei sacerdoti: i figli di Cabaia, i figli di Accos, i figli di Barzillai, che aveva preso in moglie una delle figlie di Barzillai, il Galaadita, e fu chiamato con il loro nome.
62Questi cercarono i loro titoli genealogici, ma non li trovarono; furono quindi esclusi, come impuri, dal sacerdozio.
63E il governatore disse loro di non mangiare cose santissime finché non si presentasse un sacerdote con l'urim e il tummim.
64La comunità nel suo insieme contava quarantaduemilatrecentosessanta persone,
65senza contare i loro servi e le loro serve, che ammontavano a settemilatrecentotrentasette. Avevano anche duecento cantanti, maschi e femmine.
66Avevano settecentotrentasei cavalli, duecentoquarantacinque muli,
67quattrocentotrentacinque cammelli e seimilasettecentoventi asini.
68Alcuni dei capi famiglia, quando giunsero alla casa del SIGNORE che si trova a Gerusalemme, fecero offerte volontarie per la casa di Dio, per ricostruirla dove stava prima.
69Diedero al tesoro dell'opera, secondo i loro mezzi, sessantunmila dracme d'oro, cinquemila mine d'argento e cento vesti sacerdotali.
70I sacerdoti, i Leviti, la gente del popolo, i cantori, i portinai, i Netinei, si stabilirono nelle loro città; e tutti gli Israeliti, nelle rispettive città.







Informazioni sul Copyright