Condividi

 

Giovanni 14

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  Westcott-Hort (Greco),

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1«Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me!
2Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; se no, vi avrei detto forse che io vado a prepararvi un luogo?
3Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi;
4e del luogo dove io vado, sapete anche la via».
5Tommaso gli disse: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo sapere la via?»
6Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.
7Se mi aveste conosciuto avreste conosciuto anche mio Padre; e fin da ora lo conoscete, e l'avete visto».
8Filippo gli disse: «Signore, mostraci il Padre e ci basta».
9Gesù gli disse: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre; come mai tu dici: "Mostraci il Padre"?
10Non credi tu che io sono nel Padre e che il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico di mio; ma il Padre che dimora in me, fa le opere sue.
11Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se no, credete a causa di quelle opere stesse.
12In verità, in verità vi dico che chi crede in me farà anch'egli le opere che faccio io; e ne farà di maggiori, perché io me ne vado al Padre;
13e quello che chiederete nel mio nome, lo farò; affinché il Padre sia glorificato nel Figlio.
14Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.
15«Se voi mi amate, osserverete i miei comandamenti;
16e io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore, perché stia con voi per sempre,
17lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi.
18Non vi lascerò orfani; tornerò da voi.
19Ancora un po', e il mondo non mi vedrà più; ma voi mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete.
20In quel giorno conoscerete che io sono nel Padre mio, e voi in me e io in voi.
21Chi ha i miei comandamenti e li osserva, quello mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io lo amerò e mi manifesterò a lui».
22Giuda (non l'Iscariota) gli domandò: «Signore, come mai ti manifesterai a noi e non al mondo?»
23Gesù gli rispose: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola; e il Padre mio l'amerà, e noi verremo da lui e dimoreremo presso di lui.
24Chi non mi ama non osserva le mie parole; e la parola che voi udite non è mia, ma è del Padre che mi ha mandato.
25Vi ho detto queste cose, stando ancora con voi;
26ma il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto quello che vi ho detto.
27Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti.
28Avete udito che vi ho detto: "Io me ne vado, e torno da voi"; se voi mi amaste, vi rallegrereste che io vada al Padre, perché il Padre è maggiore di me.
29Ora ve l'ho detto prima che avvenga, affinché, quando sarà avvenuto, crediate.
30Io non parlerò più con voi per molto, perché viene il principe di questo mondo. Egli non può nulla contro di me;
31ma così avviene affinché il mondo conosca che amo il Padre e opero come il Padre mi ha ordinato. Alzatevi, andiamo via di qui.







Informazioni sul Copyright