Condividi

 

Salmi 102

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1Preghiera dell'afflitto quand'è abbattuto e sfoga il suo pianto davanti al SIGNORE. SIGNORE, ascolta la mia preghiera e giunga fino a te il mio grido!
2Non nascondermi il tuo volto nel giorno della mia sventura; porgi il tuo orecchio verso di me; quando t'invoco, affrèttati a rispondermi.
3Poiché i miei giorni svaniscono in fumo, e le mie ossa si consumano come un tizzone.
4Il mio cuore, afflitto, inaridisce come l'erba, tanto che dimentico di mangiare il mio pane.
5A forza di piangere la mia pelle si attacca alle ossa.
6Sono simile al pellicano del deserto, son come il gufo dei luoghi desolati.
7Veglio e sono come il passero solitario sul tetto.
8I miei nemici mi insultano ogni giorno; quelli che mi odiano usano il mio nome come bestemmia.
9Mangio cenere invece di pane, mescolo con lacrime la mia bevanda,
10a causa del tuo sdegno e della tua ira, perché mi hai sollevato e gettato lontano.
11I miei giorni sono come ombra che si allunga, e io inaridisco come l'erba.
12Ma tu, SIGNORE, regni per sempre e il tuo ricordo dura per ogni generazione.
13Tu sorgerai e avrai compassione di Sion, poiché è tempo d'averne pietà; il tempo fissato è giunto.
14Perché i tuoi servi amano le sue pietre, e hanno pietà della sua polvere.
15Allora le nazioni temeranno il nome del SIGNORE, e tutti i re della terra la tua gloria,
16quando il SIGNORE ricostruirà Sion, e apparirà nella sua gloria.
17Egli ascolterà la preghiera dei desolati e non disprezzerà la loro supplica.
18Questo sarà scritto per la generazione futura e il popolo che sarà creato loderà il SIGNORE,
19perch'egli guarda dall'alto del suo santuario; dal cielo il SIGNORE osserva la terra
20per ascoltare i gemiti dei prigionieri, per liberare i condannati a morte,
21affinché proclamino il nome del SIGNORE in Sion, la sua lode in Gerusalemme,
22quando popoli e regni si raduneranno per servire il SIGNORE.
23Egli ha stremato le mie forze durante il cammino; ha abbreviato i miei giorni.
24Ho detto: «Dio mio, non portarmi via a metà dei miei giorni!» I tuoi anni durano per ogni generazione:
25nel passato tu hai creato la terra e i cieli sono opera delle tue mani;
26essi periranno, ma tu rimani; tutti quanti si consumeranno come un vestito; tu li cambierai come una veste e saranno cambiati.
27Ma tu sei sempre lo stesso e i tuoi anni non avranno mai fine.
28I figli dei tuoi servi avranno una dimora e la loro discendenza sarà stabile in tua presenza.







Informazioni sul Copyright