Condividi

 

Salmi 105

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1Celebrate il SIGNORE, invocate il suo nome; fate conoscere i suoi prodigi tra i popoli.
2Cantate e salmeggiate a lui, meditate su tutte le sue meraviglie.
3Esultate per il suo santo nome; gioisca il cuore di quanti cercano il SIGNORE!
4Cercate il SIGNORE e la sua forza, cercate sempre il suo volto!
5Ricordatevi dei prodigi fatti da lui, dei suoi miracoli e dei giudizi della sua bocca,
6voi, figli d'Abraamo, suo servo, discendenza di Giacobbe, suoi eletti!
7Egli, il SIGNORE, è il nostro Dio; i suoi giudizi si estendono su tutta la terra.
8Egli si ricorda per sempre del suo patto, della parola da lui data per mille generazioni,
9del patto che fece con Abraamo, del giuramento che fece a Isacco,
10che confermò a Giacobbe come uno statuto, a Israele come un patto eterno,
11dicendo: «Ti darò il paese di Canaan come vostra eredità».
12Non erano allora che poca gente, pochissimi e stranieri nel paese,
13e andavano da una nazione all'altra, da un regno a un altro popolo.
14Egli non permise che alcuno li opprimesse; per amor loro castigò dei re,
15dicendo: «Non toccate i miei unti e non fate alcun male ai miei profeti».
16Poi chiamò la carestia nel paese e fece mancare il pane che li sostentava.
17Mandò davanti a loro un uomo, Giuseppe, che fu venduto come schiavo.
18Gli legarono i piedi con ceppi; fu oppresso con catene di ferro,
19finché si avverò quanto aveva predetto, e la parola del SIGNORE gli rese giustizia.
20Il re lo fece slegare, il dominatore di popoli lo liberò;
21lo stabilì signore della sua casa e governatore di tutti i suoi beni,
22per istruire i prìncipi secondo il suo giudizio e insegnare ai suoi anziani la sapienza.
23Allora Israele venne in Egitto, e Giacobbe soggiornò nel paese di Cam.
24Dio moltiplicò grandemente il suo popolo, e lo rese più potente dei suoi avversari.
25Poi mutò il cuore di questi; essi odiarono il suo popolo e tramarono inganni contro i suoi servi.
26Egli mandò Mosè, suo servo, e Aaronne, che aveva scelto.
27Essi operarono in mezzo a loro i miracoli da lui ordinati, fecero dei prodigi nella terra di Cam.
28Mandò le tenebre e si fece buio, eppure non osservarono le sue parole.
29Cambiò le acque in sangue e fece morire i loro pesci.
30La terra brulicò di rane, fin nelle camere dei loro re.
31Egli parlò, e vennero mosche velenose e zanzare in tutto il loro territorio.
32Mandò loro grandine invece di pioggia, fiamme di fuoco sul loro paese.
33Colpì le loro vigne e i loro fichi e spezzò gli alberi del loro territorio.
34Egli parlò e vennero cavallette e bruchi innumerevoli,
35che divorarono tutta l'erba del paese e mangiarono il frutto della loro terra.
36Poi colpì tutti i primogeniti nel loro paese, le primizie del loro vigore.
37E fece uscire gli Israeliti con argento e oro, e nessuno vacillò nelle sue tribù.
38Gli Egiziani si rallegrarono della loro partenza, perché erano presi da terrore a causa loro.
39Egli distese una nuvola per ripararli e accese un fuoco per illuminarli di notte.
40A loro richiesta fece venire delle quaglie e li saziò con il pane del cielo.
41Aprì la roccia e ne scaturirono acque: esse scorrevano come fiume nel deserto.
42Egli si ricordò della sua santa parola e anche d'Abraamo, suo servo.
43Fece uscire il suo popolo con letizia, e i suoi eletti con grida di gioia.
44Diede loro le terre delle nazioni ed essi ereditarono il frutto della fatica dei popoli,
45perché osservassero i suoi statuti e ubbidissero alle sue leggi. Alleluia.







Informazioni sul Copyright