Condividi

 

Salmi 132

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1Canto dei pellegrinaggi. Ricòrdati, SIGNORE, di Davide, di tutte le sue fatiche,
2quand'egli giurò al SIGNORE e fece voto al Potente di Giacobbe, dicendo:
3«Certo, non entrerò nella mia casa, né salirò sul mio letto;
4non darò sonno ai miei occhi, né riposo alle mie palpebre,
5finché abbia trovato un luogo per il SIGNORE, una dimora per il Potente di Giacobbe».
6Ecco, abbiamo saputo che l'arca era in Efrata: l'abbiamo trovata nei campi di Iaar.
7Andiamo nella dimora del SIGNORE, adoriamo davanti allo sgabello dei suoi piedi!
8Àlzati, SIGNORE, vieni al luogo del tuo riposo, tu e l'arca della tua potenza.
9I tuoi sacerdoti siano rivestiti di giustizia, e gioiscano i tuoi fedeli.
10Per amor di Davide, tuo servo, non respingere il volto del tuo unto.
11Il SIGNORE ha fatto a Davide questo giuramento di verità, e non lo revocherà: «Io metterò sul tuo trono un tuo discendente.
12Se i tuoi figli osserveranno il mio patto e la testimonianza che insegnerò loro, anche i loro figli per sempre sul tuo trono staranno seduti».
13Poiché il SIGNORE ha scelto Sion, l'ha desiderata per sua dimora.
14«Questo è il mio luogo di riposo in eterno; qui abiterò, perché l'ho desiderata.
15Io benedirò largamente le sue provviste, sazierò di pane i suoi poveri.
16I suoi sacerdoti li rivestirò di salvezza e i suoi fedeli esulteranno di gran gioia.
17Qua farò crescere la potenza di Davide e vi terrò accesa una lampada per il mio unto.
18I suoi nemici li coprirò di vergogna, ma su di lui fiorirà la sua corona».







Informazioni sul Copyright