Condividi

 

Salmi 141

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1Salmo di Davide. SIGNORE, io t'invoco; affrèttati a rispondermi. Porgi orecchio alla mia voce quando grido a te.
2La mia preghiera sia in tua presenza come l'incenso, l'elevazione delle mie mani come il sacrificio della sera.
3SIGNORE, poni una guardia davanti alla mia bocca, sorveglia l'uscio delle mie labbra.
4Non inclinare il mio cuore ad alcuna cosa malvagia, per commettere azioni malvagie con i malfattori; e fa' che io non mangi delle loro delizie.
5Mi percuota pure il giusto; sarà un favore; mi riprenda pure; sarà come olio sul capo; il mio capo non lo rifiuterà. Io continuo a pregare mentre fanno il male.
6I loro giudici saranno precipitati per il fianco delle rocce e si darà ascolto alle mie parole, perché sono piacevoli.
7Come quando si ara e si rompe la terra, le nostre ossa sono sparse all'ingresso del soggiorno dei morti.
8A te sono rivolti i miei occhi, o Dio, Signore; in te mi rifugio, non abbandonare l'anima mia.
9Salvami dal laccio che mi hanno teso e dalle insidie dei malfattori.
10Cadano gli empi nelle loro proprie reti, mentre io passerò oltre.







Informazioni sul Copyright