Condividi

 

Salmi 71

Questo capitolo in altre versioni bibliche:
La Bibbia Riveduta,  Giovanni Diodati,  Vulgate (Latino),  King James(Inglese),  

o semplicemente premere il tasto "Scegli la traduzione" per visualizzare le diverse versioni in parallelo.
VersoNuova Riveduta 1994
1In te confido, o SIGNORE, fa' che io non sia mai confuso.
2Per la tua giustizia, liberami, mettimi al sicuro! Porgi a me il tuo orecchio, e salvami!
3Sii per me una ròcca in cui trovo scampo, una fortezza dove io possa sempre rifugiarmi! Tu hai dato ordine di salvarmi, perché sei il mio baluardo e la mia fortezza.
4Mio Dio, liberami dalla mano dell'empio, dalla mano del perverso e del violento!
5Poiché tu sei la mia speranza, Signore, Dio; sei la mia fiducia sin dalla mia infanzia.
6Tu sei stato il mio sostegno fin dal grembo materno, tu m'hai tratto dal grembo di mia madre; a te va sempre la mia lode.
7Io sono per molti come un prodigio: tu sei il mio rifugio sicuro.
8Sia la mia bocca piena della tua lode, ed esalti ogni giorno la tua gloria!
9Non respingermi nel tempo della vecchiaia, non abbandonarmi quando le mie forze declinano.
10Perché i miei nemici sparlano di me, e quelli che spiano l'anima mia tramano insieme,
11dicendo: «Dio l'ha abbandonato; inseguitelo e prendetelo, perché non c'è nessuno che lo liberi».
12O Dio, non allontanarti da me; mio Dio, affrèttati a soccorrermi!
13Siano confusi, siano annientati gli avversari dell'anima mia, siano coperti di vergogna e disonore quelli che desiderano il mio male!
14Ma io spererò sempre, e a tutte le tue lodi ne aggiungerò altre.
15La mia bocca racconterà ogni giorno la tua giustizia e le tue liberazioni, perché sono innumerevoli.
16Proclamerò i prodigi di Dio, il SIGNORE, ricercherò la tua giustizia, la tua soltanto.
17O Dio, tu mi hai istruito sin dalla mia infanzia, e io, fino a oggi, ho annunziato le tue meraviglie.
18E ora che son giunto alla vecchiaia e alla canizie, o Dio, non abbandonarmi, finché non abbia raccontato i prodigi del tuo braccio a questa generazione e la tua potenza a quelli che verranno.
19Anche la tua giustizia, Dio, è eccelsa; e tu hai fatto cose grandi; o Dio, chi è simile a te?
20Tu, che ci hai fatto vedere molte e gravi difficoltà, ci darai di nuovo la vita e ci farai risalire dagli abissi della terra;
21tu accrescerai la mia grandezza e ritornerai a consolarmi.
22Allora ti celebrerò con il saltèrio, celebrerò la tua verità, o mio Dio! A te salmeggerò con la cetra, o Santo d'Israele!
23Le mie labbra esulteranno, quando salmeggerò a te, e così l'anima mia, che tu hai riscattata.
24Anche la mia lingua parlerà tutto il giorno della tua giustizia, perché sono stati svergognati, sono stati umiliati quelli che desideravano il mio male.







Informazioni sul Copyright